Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della L.62 del 7/03/2001.

sabato 31 gennaio 2009

Risposta di Di Pietro a Cappellacci: "Meditate sardi, meditate"

video


Le bugie hanno le gambe corte...e anche le promesse non mantenute.
Berlusconi, durante la campagna elettorale del candidato Gianni Chiodi per le regionali dell'Abruzzo, promise i soldi pubblici del CIPE, il comitato interministriale per la programmmazione economica, per la sistemazione della Pescara-Roma.

video


Questo è accaduto a Pescara il 12 dicembre, il 18 dicembre si è riunito il CIPE, e guardate un po' QUI (http://www.cipecomitato.it/storico_sedute/144/esito.pdf), sezione Programma infrastrutture strategiche... La Pescara-Roma non è assolutamente menzionata.
Riflessioni:
A. Trovo abbastanza antidemocratico, decidere di stanziare o no dei soldi pubblici, in base alla scelta elettorale di una regione. Se un territorio necessita di finanziamenti, è dovere del Governo fornirglieli al di là del partito politico che lo governa.
B. A prescindere dal voto, se a destra o a sinistra, Silvio Berlusconi, imprenditore, Leader del Popolo delle Libertà, e niente popo di meno che capo del Governo ha ingannato i propri elettori, con una promessa che non ha mantenuto.
Chi ci dice che non l'abbia fatto in passato e che non lo farà ancora?

bed

4 commenti:

  1. E' veramente sconcertante tutto questo!
    Hai ragione: è antidemocratico stanziare dei soldi pubblici a una regione solo perchè ha un "governo amico"! Già di pe se stessa questa cosa è gravissima... e oltretutto, egli, l'unto, non comunque neanche mantenuto quella "promessa"!
    Non mi sento ben rappresentata da questo individuo!

    PS: bel blog! ;-)

    RispondiElimina
  2. :) Grazie Kinisera, molto gentile.

    Già purtroppo pare che funzioni così in Italia, poi considera che anzichè preocccuparsi del governo, spreca soldi pubblici per venire in Sardegna a fare campagna elettorale pagata da noi. Ho visto Cappellacci andare in giro con le auto blu, che mi spuerava e passava col rosso, mentre eravamo fermi al semaforo... "E io pago!"

    RispondiElimina
  3. Cappellacci, da ciò che ho potuto vedere e sentire (a parte l'intervista che gli hai fatto tu, non si è sentito molto in queste settimane, tanto che non ero sicurissima se sapesse anche parlare!) non ha le idee molto chiare su ciò che si appresta a fare, in caso di vincita.
    Ne deduco che anche lui sciorinerà un programma redatto per un'altra regione italiana facendolo passare per "cosa sua".
    Hai letto, nei commenti al tuo filmato, che per prosopopea e chiarezza nell'eloquio, Cappellacci è stato paragonato a un tale Nico Bortis?
    Io ho visto un paio di "interviste" a questo Bortis fatte da Antonello Lai e ti giuro.... sono identici! ^_____^
    A me, anni fa, è sfrecciata davanti l'auto che conteneva nientepopodimenoche Mauro Pili! :-D
    Ma si sa... c'è chi può e chi non può: loro può e noi, comuni mortali, non può!!!! :-D

    RispondiElimina
  4. Si lo so, le conosco quelle interviste di Ziu Lai.
    Per quanto riguarda il programma di Cappellacci ci sei andata vicino: pare che abbia seguito le orme del suo predecessore Pili... sto verificando un paio di cose, giusto per non dire fesserie... se è tutto regolare pubblico la perla tra oggi e domani :)
    bed

    RispondiElimina