Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della L.62 del 7/03/2001.

venerdì 27 febbraio 2009

I 37 corsi delle università con un solo studente: Continua la disinformazione.

Continua il rilancio della notizia dei 37 corsi vuoti dislocati nelle varie sedi staccate delle università. Il Matrix di Mentana, ha già smentito questi dati nell’ottobre dell’anno scorso, ma come spesso accade, le notizie che servono, anche se false, restano tali.
In questo servizio del 22 ottobre 2008, viene spiegato cosa è successo.
I dati che spesso e volentieri la Gelmini cita, sono vecchi e imprecisi.
Arrivano da un articolo dei giornalisti Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo (già autori del vendutissimo "La Casta"), pubblicato sul Corriere della Sera, un anno e mezzo fa, il 27 dicembre 2006.
I dati a cui si riferiscono i due giornalisti sono stati presi dall’allora Ministero dell’Istruzione, che in quanto fonte istituzionale non avrebbe bisogno di verifica.
In realtà, quello che è successo come spiegano al Ministero, è che quei numeri sono stati raccolti attingendo ai siti internet dei vari corsi, che non essendo aggiornati, da default sono impostati a 0 o 1 studente iscritto. Ma di fatto i ragazzi iscritti, mediamente erano circa 50.

Non mi dilungo oltre, e vi lascio all’inchiesta di Matrix.

Buona visione
bed



video

giovedì 26 febbraio 2009

I TG nazionali e Mills

Il bello è che Berlusconi, e FidoFede conferma, dichiarò di non avere la minima intenzione di usare il Lodo Alfano per scopi personali... E certo che è così, il Lodo Alfano è stato concepito per rendere la giustizia più scorrevole...Suvvià gente malpensante...ora non vorrete dirmi che è stato approvato in tempi record, 25 giorni, perché c'era l'urgenza del processo in corso.

E Veltroni? Veltroni è uno stratega impeccabile, ha sbagliato tutto col PD, perfino il giorno delle dimissioni! poteva aspettare un giorno, due...no! Preciso manco fosse svizzero, proprio il giorno del processo... E guai a voi se qualcuno pensa che questo sia una decisione presa ad hoc e non per il susseguirsi degli eventi.

E poi i media!!! Ah! La stampa che è contro tutto e tutti, il quarto potere, il cane da guardia della democrazia...se non fosse che è tutta opposta a Berlusconi, e gli rema contro in ogni circostanza...direi che sarebbe efficiente, come in poche altre nazioni...

Grazie all'amico Trarco Mavaglio per la realizzazione del video.
Si'ori e si'ore buona visione.
bed



P.S.
Ancora qualche giorno e arriverà qualcosa di simpatico e sfizioso sul decreto Gelmini (leggi anche Tremonti)

giovedì 19 febbraio 2009

Mills condannato per corruzione a 4 anni e 6 mesi... Qual è la notizia?

La notizia, in rete, perché in tv certo non è stata detta, è che l'avvocato David Mills è stato condannato a 4 anni e 6 mesi per corruzione.
Per la cronaca, Mills è stato corrotto dalla Finivest, che apparteneva a quello che attualmente è il nostro Capo del Governo, Silvio Berlusconi.

In una qualsiasi nazione, il capo del governo corrompe un avvocato per fornire falsa testimonianza durante un precedente processo. In una qualsiasi nazione, il capo del governo fa una legge, ad esempio chiamata lodo Alfano, che lo protegge dalle condanne. In una qualsiasi nazione si sarebbe scatenata una crisi di Governo, in Italia no, calma piatta. In Italia la notizia è che un avvocato inglese è stato condannato per corruzione...

Il nostro presidente Silvio Berlusconi ha goduto di benefici dovuti ad una falsa testimonianza, qualcuno potrebbe anche facilmente dire che è il corruttore, e la notizia è che la sentenza della X° sezione penale del tribunale di Milano ha condannato il corrotto.

Senza nulla togliere a David Mills, però, insomma, diciamocela tutta, Silvio Berlusconi ha una certa influenza in più rispetto ad un avvocato inglese. Eppure l'omertà diffusa non ci dice il fatto puro e semplice: IL CAPO DEL GOVERNO E' UN CORRUTTORE.
La notizia di apertura, è che Veltroni si sia dimesso dal PD. Che per carità, per lui sarà pure un grande dolore, ma mi sembra più importante che il capo di governo sia un corruttore, piuttosto che il segretario nazionale di un partito abbia rassegnato le dimissioni.
Tipica mossa mediatica per distrarre l'opinione pubblica.
I titoli dei TG nazionali non hanno detto una sola parola su questo. Ho fatto la trascrizione del servizio del TG5:

I giudici della X° sezione penale del tribunale di Milano, hanno condannato a 4 anni e 6 mesi l’avvocato inglese David Mills per corruzione in atti giudiziari. Illegale è stato interdetto per 5 anni dall’esercizio dei pubblici uffici e dovrà risarcire 250 mila euro alla presidenza del consiglio costituita parte civile.

Al centro dell’inchiesta, presunti versamenti per 600 mila dollari da parte di finivest a Mills perché rendesse testimonianze reticenti in due processi. Secondo l’accusa, Mills in qualità di testimone, non avrebbe rivelato informazioni su due società off shore. L’avvocato però si era difeso in un memoriale in cui affermava che Silvio Berlusconi era vittima degli errori dello stesso Mills e chiedeva scusa. Il processo al premier è al momenti sospeso, la sua posizione è stralciata in attesa delle valutazioni sul lodo Alfano. La difesa di Mills annuncia l’impugnazione della sentenza e parla di una condanna appiattita su una pubblica accusa.

«Sono molto deluso -ha detto Mills a caldo- sono innocente ma questo è un caso dalla forte valenza politica». Il deputato del PDL Gaetano Pecorella, che è anche stato legale del presidente del consiglio parla di una sentenza annunciata. “Si tratta si un tribunale i cui il presidente è politicamente orientato in modo molto chiaro contro la figura di Silvio Berlusconi. C’è un margine di forte sospetto che nasce da questa posizione politica” ha aggiunto l’avvocato Pecorella.


Tito Giliberto, l'autore del servizio, ha pensato bene di usare il condizionale e il termine "presunti", nell'ambito della notizia di una sentenza che, ricordiamo, in quanto tale è un fatto, non una supposizione.
Mills, in un memoriale, dice che Berlusconi è vittima dei suoi errori e si scusa. Io mi chiedo, e vi chiedo, se l'errore è l'aver fornito falsa testimonianza, errore (ripeto), stabilito da un giudice, Berlusconi è vittima di cosa?

E oltre al danno anche la beffa! La presidenza del consiglio si è costituita parte civile e verrà risarcita di 250 mila euro. Che?! Il presidente del consiglio, il corruttore, si è costituito parte civile e ci guadagna 250 mila euro?

Questa è magia ragazzi!

A breve un video dovre potrete verificare tutto ciò personalmente.

bed

Dopo la disfatta Soru sceglie ancora l'isola "Internet non basta, apriamo le case del popolo"

Amici, vorrei che leggeste QUESTO, intanto che preparo una bella cosetta per la condanna Mills ... eheheheh..
bed

Da Repubblica.it
Amarezza per l'insuccesso dove ha fatto di più: il rione Sant'Elia, la Maddalena
dall'inviato Sebastiano Mesina

mercoledì 18 febbraio 2009

E' morto un popolo

Mi dispiace Presidente.
Mi dispiace rendermi conto che il mio popolo, la mia terra, il mio sangue si sia venduto al conquistatore e che di nuovo abbia abbassato la testa.

Mi dispiace Presidente.
Forse potrei offenderla, ma che lei abbia perso mi dispiace meno del fatto che abbia vinto Belusconi.
Si Berlusconi, sappiamo bene, che è lui il reale candidato, e che Cappellacci è solo una prestanome.

Mi dispiace Presidente.
Mi dispiace che noi, su internet, abbiamo speso tempo, fatiche e impegno, per contrastare la disinformazione in atto. Per svelare le carte e rivelare le cose per quello che erano: false,
bugiarde, costruite (e neanche tanto bene) ad hoc.
Erano sotto gli occhi di tutti, ma le persone non hanno visto, anzi non hanno voluto vedere. Hanno scelto di girarsi dall’altra parte.

Mi dispiace Presidente.
Mi dispiace che abbia vinto la mafia, l’impunità, la grettezza e l’illegalità.
Mi dispiace che la mia gente si sia venduta allo zio d’america, che spande e spende grossi
sorrisi e barzellette, mentre dovrebbe stare in carcere a pagare per quello che ha rubato.


E infine, mi dispiace Presidente.
Mi dispiace che Lei, forse, sul serio voleva fare qualcosa per la Sardegna. E sul serio credeva in noi, nelle nostre possibilità, nella nostra intelligenza.
E invece ci ritroviamo qui, in balia di persone che tagliano i fondi all’istruzione perché c’è crisi e da qualche parte bisogna risparmiare. E che spianano la strada ai loro figli, per prendere il loro posto all’interno della classe dirigente: gli unici che avranno i soldi per studiare. Così che ci potranno sempre tenere in bilico sull’ orlo della povertà e ci potranno controllare.

Mi dispiace Presidente.
Mi dispiace aver dovuto smettere di sentirmi Sarda, e mi dispiace veder vacillare i miei ideali di giornalista giovane ma onesta che crede ancora che il sapere sia libertà.

Mi dispiace.

bed

venerdì 13 febbraio 2009

Anche Soru copia? La verifica.

Se la prima regola dell'informazione è i fatti separati dalle opinioni, la seconda è di sicuro la verifica delle fonti. Ho appena visto IL VIDEO SU YOUTUBE che parla delle scopiazzature del programma di Soru.
Bene, LA FONTE che è è stata data a me da due frequentatori del blog, stefania81 e Anonimo, è la stessa del realizzatore del video.
Differenza fra questo post e il video: LA VERIFICA DELLA FONTE.
Qui di seguito le mie rilevazioni:

1. La tesi di master di Alice Prioli del 2005, in quella parte si rifà a un’iniziativa, il “Last Minute food”, del 1998. Il pezzo incriminato è tratto dalla descrizione del Modello Last minute market. Nel 2007 la Regione Sardegna ha dato il via al progetto "Alimentis". Come recita la presentazione del progetto “Il modello Last Minute Market è una metodologia studiata e collaudata dall'Università di Bologna, Dipartimento di economia e ingegneria agrarie, che insieme alla cooperativa "Carpe Cibum", è in grado di fornire tutte le competenze necessarie all'attivazione e gestione di progetti di recupero dell'invenduto”.
Come è possibile vedere QUI la collaborazione della Regione Sardegna con Last minute era stata avviata nel 2005.

2. Lo stesso vale per il “Il Rotary al servizio dei giovani Cittadini della
Provincia di Bologna – 2005, che parla dello stesso argomento.

3. DAL PROGRAMMA DI SORU “LA SARDEGNA CHE CAMBIA” PAG 24 copiato DAL DOCUMENTO “REGIONE SARDEGNA - CONFERENZA PER LA SCUOLA – OTTOBRE 2007” PAG 6, DAL PROGRAMMA DI SORU “LA SARDEGNA CHE CAMBIA” PAG 92 copiato DAL “PIANO REGIONALE DEI SERVIZI SANITARI 2006-2008” PAG 119,DAL PROGRAMMA DI SORU “LA SARDEGNA CHE CAMBIA” PAG
98 - 99 copiato DALLA “DELIBERAZIONE N. 7/12 DEL 20.2.2007” PAG 2-3, DAL PROGRAMMA DI SORU “LA SARDEGNA CHE CAMBIA” PAG 37 copiato da www.sardegnaambiente.it
(notare che dice QUI),beh mi sembra superfluo far presente che sono tutti progetti del Governo Soru.

4. Per quel che riguarda DAL PROGRAMMA DI SORU “LA SARDEGNA CHE CAMBIA” – PAG 38.
"Al problema della scarsità delle risorse si associa, inoltre, un
comportamento sociale ed economico poco attento alle pratiche di
risparmio".
Dal documento “IV CONGRESSO NAZIONALE DEL PO – NOVEMBRE 2007” – pag 18
"A un problema d’origine fisica e naturale, la scarsità delle precipitazioni,
si associano comportamenti sociali ed economici poco attenti alle
pratiche di risparmio".
Le mie ricerche mi hanno portato ad uno studio che un professore di economia della facoltà di Cagliari ha compiuto nel 1998, "Sviluppo Economico Ed Occupazione: Materiali Per Un Manifesto Contro La Disoccupazione in Europa": si chiama Begnamino Moro. Potete verificarlo anche voi, digitando su google questa frase, è proprio il primo risultato.
Moro è stato consulente alla Regione Sardegna fino al 2003. Però non sono in grado di dirvi il perché di questa connessione. Anzi se qualcuno mi spiega...

5. PROGRAMMA SORU: PAG. 49
“Lo scenario economico che attende l’avvio dei lavori del nuovo governo
regionale è connotato da una crisi che sta interessando l’intera
economia mondiale.”
PROVINCIA DI TRENTO: PAG. 2
“Lo scenario economico che attende l’avvio dei lavori del nuovo
Governo provinciale è connotato da una crisi finanziaria che sta
interessando l’intera economia mondiale, europea e nazionale,
senza eccezioni neanche per le autonomie speciali.”

6. PROGRAMMA SORU: PAG. 50
“assicurare alla generalità delle imprese e del lavoro autonomo la
riduzione del peso della fiscalità locale IRAP nella misura massima
consentita alla Regione”
PROVINCIA DI TRENTO: PAG. 15
“assicurare alla generalità delle imprese e del lavoro autonomo la
riduzione del peso della fiscalità locale IRAP nella misura massima
consentita alla Provincia “

Confermo che queste ultime sono presenti.

A voi l'ardua sentenza.

bed

lunedì 9 febbraio 2009

Ultim'ora: programma Cappellacci copiato

Come previsto il programma è stato sostituito. La cosa più grave è che il programma che cito io è quello già "epurato"...

Sul gruppo Facebook "copia copia Cappellacci", che poi è il gruppo fondato da Gianfanco Bussalai, la mia fonte prima, trovate il link al vecchio programma e i testi delle altre "similitudini" cancellate. Il link è

http://www.facebook.com/profile.php?id=1538020230&ref=profile#/group.php?gid=62202345944

bed

domenica 8 febbraio 2009

Cappellacci copia il suo programma:ecco i confronti

Come da copione, anche le copiature di Cappellacci non si lasciano attendere.
Non mi stupirebbe se da un momento all'altro dal sito del candidato del centro-destra sparisse il pdf col programma, o venisse modificato ad hoc. Io la copia originale cel l'ho ben al sicuro dentro il mio pc...

video